facebook

Polizza Incendio E Scoppio: Dettagli Da Considerare Per Non Commettere Errori

Polizza Incendio E Scoppio: Dettagli Da Considerare Per Non Commettere Errori
Emmanuele Menicucci
Emmanuele Menicucci Pubblicato il 10/11/2020

Ricostruzione a nuovo, valore commerciale, e altri quesiti da porre alla banca

Tra gli aspetti da considerare quando decidiamo di contrarre un mutuo rientra anche la Polizza Incendio e Scoppio. Originariamente volontaria, in seguito al decreto legge 59/2012, convertito in Legge 100/2012, è stata introdotta l’obbligatorietà della Polizza in caso di accensione di un mutuo.

Non tutti sanno che sono alcuni dettagli e clausole che possono farci risparmiare e tutelarci vengono a volte omessi.

La sua funzione è soprattutto quella di tutelare gli interessi dell’istituto bancario in caso di incendi, esplosioni o fughe di gas che possano danneggiare il valore dell’immobile. Attraverso l’assicurazione mutuo casa, quindi, la compagnia interviene coprendo le spese conseguenti ad eventuali danni ai beni coinvolti nell’incidente, sostituendosi all’utente nel pagamento dei costi, ovviamente in base agli aspetti definiti in sede contrattuale. Qui possiamo chiedere e decidere tutte le condizioni più favorevoli per noi.
 

Cosa copre la Polizza?

Per maggiore chiarezza è necessario, innanzitutto, chiarire quali sono gli eventi per cui è prevista una copertura assicurativa e per quali, invece, quest’ultima è esclusa.

L’assicurazione mutuo incendio e scoppio coprirà i danni causati da fuoco, fumo ed esplosioni in caso di: incendio; esplosioni di impianti domestici causati da guasti, fughe di gas ed esplosioni; danni all’immobile derivati da fumo, gas e vapori; esplosioni dovuti a fulmini; scariche di corrente.

Saranno invece esclusi dalla copertura i danni all’immobile causati da: atteggiamenti di disattenzione che hanno favorito l’incendio; mancata manutenzione degli elettrodomestici o della caldaia; incuria degli impianti elettrici e/o domestici. 
 

Quali sono gli aspetti da considerare

Chiariti dunque i punti in comune delle polizze per incendio e scoppio è necessario concentrarsi su alcuni punti che spesso vengono ignorati dai contraenti.

 Esistono, infatti, almeno tre aspetti fondamentali che bisognerebbe sempre prendere in considerazione::

1. Stipulare l’assicurazione considerando il valore di ricostruzione a nuovo della casa e non l’importo del mutuo. In questo modo, in caso di incendio, la compagnia rimborserà alla banca l’importo del danno subito dall’abitazione e necessario al suo ripristino. Se invece l’incendio dovesse provocare danni tali da non poter ricostruire l’immobile la compagnia rimborserà in ogni caso l’istituto bancario e, successivamente, quest’ultimo ti restituirà, una somma pari alle rate del mutuo che hai già versato.  

Per chiarire facciamo un esempio:

  • Valore commerciale abitazione: 100.000,00 euro;
  • Importo mutuo: 50.000,00 euro (50% di 100.000);
  • Valore di ricostruzione a nuovo: 80.000,00 euro.

In questo caso, se l’assicurazione è calcolata sul valore del mutuo e la casa subisce un danno pari al valore di 100.000 euro, la Compagnia provvederà a rimborsare la banca per il 50%, lasciando del tutto scoperto l’assicurato per il danno effettivo della casa.

2. Assicurare l’immobile per il valore di ricostruzione a nuovo e non per il suo valore commerciale. Questo secondo aspetto è particolarmente importante perché il valore commerciale di una casa può superare, anche in modo non indifferente, il suo valore di ricostruzione a nuovo. Con valore commerciale si intende il valore della casa, maggiorato dai benefici che offre la sua posizione, la sua spendibilità In questo caso  il premio risulterà maggiorato, coprendo un valore immateriale.

3. Valutare sulla base della propria disponibilità se acquistare il premio in un’unica soluzione o su base annua, considerando comunque che il versamento rateizzato potrebbe comportare un aumento dei costi.

Oltre a questi aspetti è importante ricordare che nonostante l’obbligatorietà della Polizza, il richiedente ha la facoltà di scegliere l’ente con cui stipularla. Gli istituti bancari presso cui viene contratto il mutuo offrono spesso questo tipo di polizza, tuttavia molti richiedenti non sono a conoscenza della possibilità di poter stipulare l’assicurazione anche in modo indipendente potendo, in questo modo, valutare i diversi tipi di polizza e scegliere il premio più adatto alle proprie esigenze.

 

Hai bisogno di una Polizza Incendio-Scoppio Casa?

Calcola il Preventivo

Valutazione media prodotto 5/5

Cosa ne pensi? Vota