Riforma sugli Sport Invernali: Per Gli Sciatori l’Obbligo di Stipulare Una Polizza

Riforma sugli Sport Invernali: Per Gli Sciatori l’Obbligo di Stipulare Una Polizza
Emmanuele Menicucci
Emmanuele Menicucci Pubblicato il 17/02/2021

Tra le misure di contenimento del Covid-19 ha fatto molto discutere l’estensione della chiusura degli impianti sciistici fino al 15 febbraio. Tuttavia, nonostante questo stop temporaneo, continua l’iter di riforma delle norme che regolano il mondo dello sport

Già dalle scorse settimane le competenti commissioni parlamentari hanno analizzato l’insieme delle modifiche e delle proposte inviate direttamente dai rappresentanti del settore sportivo.

Particolare attenzione è stata rivolta al decreto legislativo riguardante le misure di sicurezza nelle discipline sportive invernali (art. 9 della legge 8 agosto 2019 n. 86) con l’obiettivo di elaborare un testo normativo in grado di conciliare le esigenze dei proprietari degli impianti sciistici con quelle di sciatori, sportivi, guide alpine e appassionati. 
 

Introduzione di una Polizza sciatori obbligatoria

Tra i temi più importanti della riforma emerge la proposta di introdurre l’obbligo per gli sciatori di dotarsi di un’assicurazione. Se la proposta otterrà l’approvazione definitiva tutti gli sportivi, che desiderino praticare lo sci alpino, dovranno necessariamente mostrare la loro polizza al gestore al momento dell’acquisto dello skipass.

La scelta nasce dalla necessità di garantire maggiore sicurezza sulle piste da sci. Gli incidenti durante la pratica degli sport invernali sono infatti frequenti e da questi possono derivare, tra l’altro, danni particolarmente gravi, sia di natura fisica che economica, per tutti i soggetti coinvolti. 

La stipulazione della Polizza per lo Sci e gli Sport Invernali garantisce all’assicurato, in caso di incidenti e infortunio, un’assistenza completa, dal soccorso in montagna alle cure mediche necessarie. Inoltre permette di tutelarsi in caso di responsabilità civile verso terzi che, a prescindere dalla colpa, possono essere causa di richieste di risarcimento dalle cifre non indifferenti.
 

Altri temi della Riforma dello Spot

Oltre all’introduzione dell’obbligo di stipulare una Polizza, il documento dedica molta attenzione anche ad altri aspetti. 

Tra questi emergono:

- Le norme di comportamento che gli utenti dovrebbero seguire, come una condotta prudente e conforme alle proprie conoscenze e personalità tecniche;
- L’obbligo di procedere all’installazione dei defibrillatori semiautomatici all’interno degli impianti, identificando specifici criteri di collocamento degli strumenti, soprattutto negli impianti particolarmente grandi e molto frequentati. 
 

Alcuni aspetti critici della Riforma

Alcuni aspetti della riforma hanno comunque già incontrato le critichi e i dubbi da parte degli interessati e dei giuristi. 

Per prima cosa è stata evidenziata la mancanza di un quadro unico di riferimento normativo per tutte le categorie del settore. Se infatti l’obiettivo centrale è quello di garantire una maggiore sicurezza sulle piste, non è chiaro quale sia il motivo per cui vengono menzionate solo alcune discipline. Un esempio riguarda proprio l’obbligo di stipulazione della Polizza sciatori che però non comprende tutte le attività sportive che si svolgono sulle piste da sci

Un altro aspetto evidenziato riguarda i criteri utilizzati per l’individuazione dei c.d. «snow park», considerati dai rappresentanti del mondo sportivo, troppo stringenti e in alcuni casi discriminatori.

Infine bisognerebbe attuare un insieme di criteri specifici che consentano di definire in modo più chiaro il concetto di responsabilità del gestore dell’impianto per “cattiva manutenzione”. La definizione attuale, traslata dall’attuale legge n. 363/2003, presenta un carattere troppo generico e potrebbe essere causa di difficoltà interpretative in caso di controversia. 

 

 

Hai bisogno di una Polizza Sci NoProblem?

Calcola il Preventivo

Valutazione media prodotto 5/5

Cosa ne pensi? Vota