facebook

Cyber Risk: come ottenere una completa copertura contro i rischi informatici

Cyber Risk: come avere una completa copertura contro i rischi informatici
Emmanuele Menicucci
Emmanuele Pubblicato il 17/01/2018

Come abbiamo già avuto modo di condividere in una recente occasione proprio su queste pagine, l’esigenza di tutelare la propria attività professionale / imprenditoriale dal Cyber Risk è divenuta necessità sempre più impellente e prioritaria.
Ma in che modo si può ottenere una completa copertura contro i rischi informatici?

 

Analizzare le esigenze

La prima cosa che vi consigliamo di fare è, intuibilmente, quella di procedere a un’analisi delle vostre attività al fine di identificare l’effettiva vulnerabilità del sistema informatico, le minacce alle quali è potenzialmente sottoposto, la probabilità di essere soggetti ad attacchi dannosi e la stima dei potenziali danni.

Il processo – che nelle strutture più ampie e strutturate sarà svolto da apposite funzioni di cyber risk management – verrà avviato con l’individuazione delle risorse (hardware, software, ecc.) e del livello di vulnerabilità, passando poi all’individuazione delle minacce interne ed esterne all’impresa, e i danni che possono derivare dal concretizzarsi delle minacce individuate, ponderate per la probabilità di accadimento. 

 

Quantificare i danni

Proprio l’ultima fase è peraltro quella più complessa. L’impresa dovrà infatti essere sufficientemente abile da individuare i:

  • danni economici, che conducono a una riduzione del fatturato attraverso sanzioni economiche, risarcimenti danni, costi di ripristino informatico, ecc.;
  • danni di immagine, a volte conseguenza di quelli economici, riguardanti danni di reputazione, perdita di clienti, ecc.

Solo al termine di tale osservazione, potrà poi procedere alla fase successiva.

 

Come rispondere alle minacce

Si tratta di uno step più proattivo, legato alla generazione di una specifica capacità di tutelare i propri interessi contro le minacce precedentemente individuate.
In tal senso, l’azione potrà essere di quattro diverse tipologie:

  • tecnologica, con l’obiettivo di predisporre una serie di azioni per impedire l’accesso a utenti non autorizzati, applicare sistemi di protezione nel trattamento e nel trasferimento dei dati, e così via;
  • organizzativa, con la finalità di adottare un insieme di norme e regole aziendali che possano garantire un corretto utilizzo del sistema informativo;
  • comportamentale, legata all’azione organizzativa, con lo scopo di sensibilizzare il comportamento di tutti gli attori dell’impresa verso l’importanza di adottare atteggiamenti che non pongano a repentaglio la sicurezza informatica o consentano un intervento tempestivo al loro verificarsi;
  • assicurativa, utile per poter ridurre il pregiudizio economico nel momento in cui i danni si sono verificati, attraverso la scelta di idonee coperture.

 

Le assicurazioni Cyber Risk

Tutte le azioni sono attualmente in fase di sviluppo e di maggiore diffusione in ambito nazionale, compreso l’ultimo dei punti che sopra abbiamo avuto modo di riepilogare brevemente, rappresentato dall’acquisizione di apposite assicurazioni contro i rischi informatici.

Le Assicurazioni Cyber Risk hanno come scopo quello di tutelare gli interessi economici dell’attività di impresa contro una serie di eventi pregiudizievoli potenzialmente ingenti.

Si pensi, a titolo di esempio, al danneggiamento da hacking, al cyber terrorismo, alla raccolta abusiva di dati attraverso phishing e furto di identità: una gamma vasta e diversificata di ipotesi che potrebbero produrre forti danni in capo all’impresa, e che le moderne polizze assicurative possono invece consentire di fronteggiare attraverso una modulazione delle coperture che possa ben rispondere alle specifiche esigenze dell’impresa.
 

Hai bisogno di una Polizza Cyber Risk?

Preventivo Assicurazione Cyber Risk

Valutazione media prodotto 4/5

Cosa ne pensi ?

Vota

?>