facebook

È possibile cambiare assicurazione prima della scadenza?

E possibile cambiare assicurazione prima della scadenza?
Emmanuele Menicucci
Emmanuele Pubblicato il 12/05/2020

La propria Compagnia Assicurativa non offre il servizio atteso? Abbiamo trovato un’altra Polizza a condizioni molto più convenienti di quella attuale? Si tratta di domande piuttosto comuni che, a loro volta, contribuiscono a determinarne un’altra. Ovvero: si può cambiare assicurazione prima della scadenza?

Purtroppo, nella maggior parte delle ipotesi, la risposta è negativa. Salvo – ovviamente – il pagamento di una penale da corrispondere prima della sottoscrizione di una nuova Polizza. Il Contraente dovrà dunque attendere la scadenza dei termini indicati in contratto (12 mesi), a meno che la disdetta automatica del contratto non sia sottostante uno degli eventi previsti dallo stesso (si pensi al furto o alla rottamazione del veicolo). 

Di diverso tenore è invece il c.d. diritto di ripensamento, il cui esercizio potrà essere fruito entro 14 giorni dalla sottoscrizione, ma solamente se la stipula è avvenuta a distanza (si pensi, tramite Internet o call center).
 

Quando si può cambiare Polizza prima della scadenza

Come abbiamo già anticipato, esistono pochi casi in cui è realmente possibile cambiare polizza prima della scadenza. Tali eventi, riconducibili alla vita dell’auto, sono relativi a:

- vendita;
- rottamazione;
- furto;
- incendio.

Vi è poi un’ulteriore ipotesi, legata a un evento della vita dell’intestatario della Polizza, ovvero il suo decesso.

In tutti questi casi è dunque legittimo cambiare Compagnia Assicurativa prima della scadenza del contratto, senza che sia necessario corrispondere alcuna penale. In aggiunta a ciò, il proprietario del veicolo potrà domandare alla Compagnia Assicurativa l’intero importo del premio non goduto, ovvero la proporzione di premio che si riferisce alla parte di anno in cui non si usufruirà della copertura assicurativa.

Per poter esercitare tale diritto sarà necessario inviare apposita comunicazione di disdetta alla propria Compagnia Assicurativa, allegando tutta la documentazione dalla quale sarà possibile evincere l’accadimento. A quel punto sarà possibile scegliere un’altra Polizza all’interno della stessa Compagnia Assicurativa, o una Polizza presso altra Compagnia Assicurativa.

Se non ricade nessuna di queste ipotesi, al contraente non rimarrà altro da fare che attendere che scadano i termini originari del contratto (12 mesi).
 

Sospensione dell’Assicurazione

Un altro evento, tuttavia differente rispetto alla sostituzione della Polizza, è quello legato alla sospensione delle coperture assicurative, molto utile se non si utilizza l’auto per qualche mese e si vuole evitare di continuare a pagare il premio assicurativo per un periodo di mancata fruizione del mezzo.

In questo caso sarà sufficiente rispettare le indicazioni del proprio contratto e, in particolar modo, trasmettere alla propria Compagnia Assicurativa certificato di assicurazione, tagliando e carta verde, attendendo poi la notifica di sospensione da parte dell’assicurazione.

Alla fine del periodo di sospensione la Compagnia emetterà un nuovo contrassegno,  e il certificato e la carta verde saranno restituiti all’assicurato. 

Hai bisogno di una Assicurazione Rc Professionale?

Calcola il Preventivo

Valutazione media prodotto 5/5

Cosa ne pensi? Vota

?>