facebook

Polizza Mutuo Perdita Del Lavoro: Uno Strumento Utile Per Difendere I Tuoi Interessi

Polizza Mutuo Perdita Del Lavoro: Uno Strumento Utile Per Difendere I Tuoi Interessi
Emmanuele Menicucci
Emmanuele Menicucci Pubblicato il 05/11/2020

Uno dei passi più ambiti e, allo stesso tempo, maggiormente temuti dagli italiani è quello di intraprendere l’acquisto di una casa. Il timore nasce ovviamente dalla percezione di una sempre più crescente incompatibilità tra un impegno a lungo termine come il Mutuo, o un finanziamento, e un mondo del lavoro sempre più precario e flessibile.

È in questo contesto che si inserisce l’Assicurazione Mutuo per la Perdita del Lavoro: una Polizza che tutela l’assicurato e il suo investimento in caso di licenziamento. 
 

Cos’è la Polizza Perdita dell'Impiego

La Polizza Perdita dell’Impiego è una copertura assicurativa che tutela l’assicurato in caso di perdita del lavoro e della sua fonte di reddito. In caso di licenziamento le compagnie assicurative intervengono pagando il debito contratto dall’assicurato, con le banche o con le finanziarie, proteggendo in questo modo anche il suo investimento e i familiari. 

Nella maggior parte dei casi si tratta di un’Assicurazione Aggiuntiva del Mutuo Casa che può essere sottoscritta liberamente secondo le esigenze e le preferenze individuali. Tuttavia sono molti gli istituti di credito che propongono questa soluzione offrendo la possibilità di inserire i relativi costi all’interno della rata mensile del finanziamento. In alternativa resta comunque la possibilità di rivolgersi ad un’altra compagnia ed acquistare la Polizza in modo del tutto autonomo. 
 

Come funziona

Esistono diversi tipi di polizze per la perdita dell’impiego in grado di rispondere a tutte le necessità e che variano sia per durata che per tipo di copertura. 

Per quanto riguarda il primo aspetto, i benefici della Polizza variano dai 6 ai 18 mesi dal momento della perdita del lavoro. La sua temporaneità è legata alla considerazione del tempo necessario per fronteggiare il licenziamento e trovare un altro lavoro. In situazioni particolari, determinate dal tipo impiego o di finanziamento, è possibile chiedere una copertura maggiore; si dovrà considerare tuttavia il costo più elevato del premio. Inoltre, al variare della Polizza, la compagnia può offrire sia un rimborso parziale che integrale. 

Il contraente può decidere di pagare la Polizza in un’unica soluzione, al momento dell’attivazione della Polizza, o di rateizzarne il pagamento. In quest’ultimo caso esistono comunque diverse possibilità di copertura della rata: mensile, trimestrale, semestrale o con cadenza annuale.
 

Quali sono i limiti?

L’Assicurazione Mutuo Casa tutela quindi da quelle circostanze che sfuggono al nostro controllo come il licenziamento, la perdita dell’impiego, per motivi estranei alle nostre responsabilità, o la diminuzione del reddito. Esistono tuttavia alcuni limiti facilmente desumibili. 

La copertura, infatti, non è prevista in caso di perdita del lavoro per: 

- Per giusta causa;
- Per giustificato motivo soggettivo;
- Per licenziamenti disciplinari;
- Risoluzioni consensuali del rapporto di lavoro;
- Pensionamento;
- Licenziamenti volontari.

In Italia il comparto abitativo costituisce un settore particolarmente importante. Nonostante l’instabilità economica secondo i dati Istat nel terzo semestre 2019 sono state 183.479 le convenzioni notarili di compravendita, con un aumento del 1,2% rispetto al trimestre precedente. L’andamento in positivo è confermato dalle convenzioni notarili per mutui e finanziamenti (4,1% rispetto al 2018). Questo trend di crescita, quindi, conferma l’importanza di uno strumento come la Polizza per l’impiego che si pone come uno strumento necessario in grado di rispondere sia alle necessità del mercato che a quelle dei cittadini.

Hai bisogno di una Polizza Tutela Legale?

Calcola il Preventivo

Valutazione media prodotto 5/5

Cosa ne pensi? Vota