facebook

Polizza viaggio, cosa sapere prima della sottoscrizione

Polizza viaggio, cosa sapere prima della sottoscrizione
Emmanuele Menicucci
Emmanuele Pubblicato il 18/08/2020

Nel momento in cui si pianifica un viaggio, tra i vari aspetti che bisogna considerare c’è anche la convenienza a stipulare una Polizza di Assicurazione che possa tutelare contro tutti i rischi che potrebbero turbare la serenità degli spostamenti propri, e di quelli dei propri cari. Una cautela – quella della scelta di una buona Polizza Viaggio – che risulta essere ancora più rilevante nell’attuale contesto e, soprattutto, quando si viaggia all’estero.

Ma che cosa è in grado di offrirci una Polizza Viaggio? Perchè è fondamentale sottoscriverne una? E a quali aspetti bisognerebbe prestare maggiore attenzione?
 

Cosa offre una Polizza di Assicurazione sui viaggi

Iniziamo subito con l’introdurre il fatto che nel momento in cui si parla di “Assicurazioni viaggio”, si finisce con il parlare di un lunghissimo numero di diversi contratti assicurativi che, per modalità di fruizione, coperture e ampiezza delle ipotesi di servizio, finiscono con il generare un panorama piuttosto eterogeneo e difficilmente sintetizzabile.

Ogni Assicurazione sul viaggio, infatti, consentirà all’assicurato di poter usufruire di numerose coperture, alcune delle quali inerenti l’aspetto sanitario, altre legate all’organizzazione del viaggio. Si pensi, ad esempio, agli indennizzi previsti per l’eventuale annullamento del viaggio, che consente di ottenere un rimborso nelle ipotesi di mancata partenza. Oppure, si pensi al risarcimento del valore dei bagagli in caso di smarrimento o di frutto: attraverso tale copertura il soggetto assicurato riceverà un indennizzo sul contenuto.

Straordinariamente utili sono poi le coperture legate alle malattie o agli infortuni di viaggio. Durante il viaggio può infatti purtroppo rendersi necessario l’intervento di un medico, così come la somministrazione di medicinali, o ancora il trasporto in un pronto soccorso sanitario, con cure di diversa natura.

Ebbene, non sfugge che in assenza di una apposita assicurazione sui viaggi il ricorrere ai servizi sanitari del Paese di destinazione potrebbe avere un costo piuttosto salato, soprattutto laddove (come gli Stati Uniti) non sono previste delle coperture sanitarie a carico del sistema nazionale (tranne per alcune eccezioni) e, dunque, gli oneri di tali servizi ricadrebbero tutti sul viaggiatore.
 

Cosa controllare prima di stipulare una Polizza sui viaggi

Chiarito quanto sopra, prima di sottoscrivere una Polizza sul viaggio è importante controllare attentamente termini, condizioni e clausole presenti.

In particolare, è fondamentale verificare quali siano le ampiezze delle coperture previste, se siano previste delle ipotesi di ricovero ospedaliero, di terapia intensiva e di altre situazioni di emergenza, che a volte potrebbero essere escluse dalle polizze più “economiche”. 

Rileviamo altresì come un aspetto piuttosto importante, che spesso influenza in modo decisivo le valutazioni di sottoscrizione di una copertura assicurativa, è quello legato al rimborso degli eventuali danni a cose o persone che possiamo involontariamente causare durante un viaggio: la copertura di responsabilità civile è fortunatamente quasi sempre presente in ogni polizza, ma vale certamente la pena accertarsi di ciò con la Compagnia Assicurativa, valutandone massimali e franchigie, nella consapevolezza che le richieste di risarcimento dei danni per un infortunio generato a terzi potrebbero lievitare con molta facilità.

Hai bisogno di una Polizza Viaggio?

Calcola il Preventivo

Valutazione media prodotto 4/5

Cosa ne pensi? Vota

?>