facebook

RC Auto familiare, una breve guida per sfruttarla al meglio!

RC Auto familiare, una breve guida per usufruirne
Emmanuele Menicucci
Emmanuele Menicucci Pubblicato il 29/01/2020

Inclusa all’interno delle novità del decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2020, la RC Auto familiare potrebbe consentire a molte famiglie italiane di ottenere un buon risparmio sulla polizza assicurativa.

In estrema sintesi, infatti, nell’ambito del nucleo familiare ogni veicolo (auto o moto) potrà essere assicurato in base alla classe di merito meno elevata presente nella stessa famiglia. Ma come funziona questa opportunità?
 

Come funziona l’RC Auto familiare

Sulla base di quanto introdotto dal legislatore, tutti i veicoli presenti all’interno di un nucleo familiare potranno beneficiare della classe di merito più favorevole, al di là della tipologia del mezzo assicurato.

Questa opportunità potrà dunque riferirsi anche ai motorini e agli scooter, introducendo – di fatto – una classe di merito unica nell’ambito della famiglia.

Da quanto sopra sembra, in tal proposito, che i principali vantaggi possano essere proprio indirizzati ai più giovani che guidano uno scooter, e che potranno così beneficiare di una classe di merito più bassa, connessa a un veicolo dei genitori.

Stando ad alcune stime formulate dalle associazioni dei consumatori, grazie all’ingresso – il mese prossimo – di questo meccanismo, si potrebbe determinare per famiglia una riduzione di circa il 30-40% del costo delle Polizze Assicurative.
 

I vantaggi anche per veicoli diversi

Una delle novità più interessanti di questa normativa è legata al fatto che sarà possibile ottenere la prima classe di bonus malus anche per veicoli diversi per quanto – come intuibile – presenti all’interno della stessa famiglia.

Fino ad oggi, infatti, la Compagnia Assicurativa poteva assegnare la classe di merito più favorevole nella sola ipotesi di sottoscrizione di un nuovo contratto che avesse per oggetto un veicolo della stessa tipologia, acquistato da persona fisica già contraente di Polizza, o da componente del nucleo familiare, purchè convivente in maniera stabile.

Di contro, con l’entrata in vigore della nuova normativa il beneficio della classe di merito più bassa si garantisce a ogni membro del nucleo familiare, e per qualsiasi tipologia di veicolo, incluse le due ruote.

Ad ogni modo, una condizione necessaria per poter applicare il nuovo sistema di attribuzione della classe di merito è l’assenza di sinistri con colpa, anche parziale, nei 5 anni precedenti.

 

Hai bisogno di una Polizza Auto?

Calcola il Preventivo

Valutazione media prodotto 4/5

Cosa ne pensi? Vota