facebook

Doppia cessione del quinto: cos'è e come funziona

Doppia cessione del quinto: cos'è e come funziona
Emmanuele Menicucci
Emmanuele Menicucci Pubblicato il 17/06/2020

Come noto, la Cessione del quinto è una forma di finanziamento piuttosto diffusa, che lavoratori dipendenti e pensionati utilizzano per poter ottenere una linea di credito da rimborsare nel corso degli anni, a condizioni particolarmente favorevoli, e con la trattenuta delle rate che avverrà direttamente all’interno della busta paga o del cedolino della pensione.

Oltre che ricco di benefici per il debitore lavoratore / pensionato, questa forma di finanziamento costituisce un vantaggio anche per il creditore. La banca che concede questo prestito, infatti, potrà pur sempre contare sulla presenza di un reddito mensile sufficiente e capiente per poter garantire il rimborso del debito. In più, il pagamento della rata avverrà direttamente sulla busta paga, andando così a creare una “priorità” di grande sicurezza nel pagamento periodico dei debiti del proprio cliente.

Ad ogni modo, non tutti sanno che oltre alla cessione del quinto esiste un’altra forma di finanziamento molto simile: il Prestito delega, spesso chiamato Doppia Cessione del quinto. Ma cos’è? E quando può essere richiesto? 
 

Cos’è la doppia Cessione del quinto

La Doppia cessione del quinto è un prestito personale il cui rimborso avviene mediante la corresponsione di rate fisse mensili con le stesse modalità della “tradizionale” cessione del quinto.

La differenza è rappresentata però dalla possibilità di poter impegnare per questo finanziamento fino a due quinti del proprio stipendio netto, contrariamente quindi a quanto avviene con la cessione del quinto ordinaria, in cui è possibile vincolare solamente un quinto.

Ne deriva che, grazie alla doppia cessione del quinto, il debitore potrà:

- Ottenere un importo di denaro ancora più ampio, grazie alla possibilità di poter vincolare più quota del proprio stipendio netto (che, ribadiamo, potrà essere assorbito da questo finanziamento fino alla misura del 40%);
- Indebitarsi con le stesse caratteristiche tipiche della cessione del quinto, ovvero un tasso di interesse fisso, una durata predeterminata una polizza assicurativa pronta a intervenire in caso di necessità.

Ricordiamo anche che il doppio quinto potrà essere richiesto anche in presenza di altre trattenute della busta paga, ma sempre che non venga superato il 50% dello stipendio totale.
 

Come ottenere il prestito del Doppio quinto

Ma come si ottiene il prestito delega, o Doppio quinto?

Anche in questo caso, non ci sono particolari differenze operative tra la richiesta di una cessione ordinaria e il doppio quinto, fermo restando che questa specifica formula di finanziamento potrà essere domandata solo ed esclusivamente da chi è già titolare di un prestito ottenuto con la cessione del quinto “ordinaria”.

Ne deriva, da quanto sopra, che la doppia cessione del quinto dello stipendio si qualifica essere una sorta di “estensione” dell’indebitamento già ottenuto mediante la tradizionale formula di cessione del quinto, adatta a chi ha necessità di mettere le mani su una liquidità ancora maggiore.

Non solo. Ricordiamo che – contrariamente a quanto avvenga con il prestito con Cessione del quinto “normale”, il Prestito Delega è concesso solo ed esclusivamente ai lavoratori dipendenti di aziende pubbliche e private, ma NON ai pensionati, ai quali dunque non rimarrà altro da fare che ricorrere alla normale cessione del quinto o ad altre soluzioni di credito.

Hai bisogno di un Finanziamento?

Calcola il Preventivo

Valutazione media prodotto 4/5

Cosa ne pensi? Vota