Carenza

Nel mondo assicurativo il Periodo di Carenza consiste in quell’arco temporale che intercorre tra la data di stipulazione della Polizza e l’effettiva validità delle garanzie indicate nel contratto.

La durata di questo periodo varia in base alla Compagnia, e dal tipo di Polizza, e può andare, nella maggior parte dei casi, da un minimo di due settimane a un massimo di sei mesi.

Questo tipo clausola è frequente nelle polizze vita e nelle garanzie come Malattia, Parto o Rca.

Ne consegue che nel Periodo di Carenza non è possibile ottenere la copertura in caso, ad esempio, di malattia o morte improvvisa.

La logica sottostante infatti è proprio evitare che il contraente, con una malattia già in corso, decida di stipulare la Polizza per ottenere il risarcimento.

La necessità di introdurre infatti un periodo di intervallo tra la sottoscrizione del contratto e la sua validità effettiva nasce dall’esigenza di evitare possibili truffe da parte del contraente.

Scopriamo cosa si intende per Carenza, grazie al nostro Glossario Assicurativo.
Confronta Assicurazioni Online