facebook

Albo nazionale commissari di gara: le istruzioni ANAC

Albo nazionale commissari di gara: le istruzioni ANAC
Emmanuele Menicucci
Emmanuele Pubblicato il 31/08/2018

Dal prossimo 10 settembre 2018 entra in operatività, per l’iscrizione degli esperti, l’Albo nazionale dei commissari di gara: un provvedimento obbligatorio che permetterà di procedere poi all’estrazione dei commissari stessi mediante apposito applicativo, con decorrenza per tutte le scadenze di presentazione delle offerte a partire dal prossimo 15 gennaio 2019.

Ebbene, per poter illustrare al meglio che cosa cambia, l’ANAC ha formulato una serie di 17 indicazioni operative che faciliteranno l’iter di iscrizione e di estrazione. Vediamole insieme.

 

Iscrizione mediante sito internet

L’ iscrizione all’Albo, così come il procedimento di estrazione e l’intera operatività gestionale dell’Albo, avvengono mediante apposito applicativo messo a disposizione dall’Autorità nella sezione servizi del portale anticorruzione.it.

 

Requisiti di iscrizione

I candidati che sono in possesso dei requisiti di esperienza, di professionalità e di onorabilità previsti dalle Linee guida possono iscriversi all’Albo, mediante applicativo, autocertificando il possesso dei requisiti.

Il richiedente deve altresì essere in possesso di un dispositivo per la firma digitale, di un indirizzo PEC e delle credenziali rilasciate dal  sistema dell’Autorità.

 

Inserimento dei dati

I candidati possono formulare la domanda di iscrizione accedendo direttamente al già rammentato applicativo e compilando i campi previsti.
I candidati possono allegare alla domanda di iscrizione un proprio curriculum vitae. 

Terminato l’inserimento dei dati, l’applicativo genera un documento in formato .pdf che contiene le dichiarazioni rese: a questo punto l’esperto dovrà scaricare il documento, firmarlo digitalmente e ricaricato nell’applicativo, andando così a perfezionare l’iscrizione all’Albo.

 

Tempi di iscrizione

Le linee guida ANAC ricordano come l’iscrizione all’Albo possa essere effettuata in qualsiasi momento dell’anno, fermo restando che la tariffa di iscrizione stabilita dal decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del 12 febbraio 2018 è dovuta per ciascun anno solare indipendentemente dalla data di iscrizione e che il mancato pagamento della  tariffa comporta il rifiuto dell’iscrizione.

 

Rinnovo dell’iscrizione

Ogni anno, entro il 31 gennaio, per poter mantenere la propria iscrizione, oltre al pagamento della tariffa di iscrizione se dovuta, l’esperto dovrà confermare la permanenza dei requisiti dichiarati sempre attraverso l’applicativo.

Con le stesse procedure l’esperto potrà anche comunicare l’intenzione di cancellarsi dall’Albo, portando a termine comunque le attività nella commissione in cui sia stato nominato commissario.

 

Indicazioni della Stazione Appaltante

La stazione appaltante richiede, tramite l’applicativo, la lista di esperti tra cui sorteggiare i componenti esterni della commissione.
Allo  scopo indica secondo la struttura proposta il CIG della procedura di affidamento, la sezione dell’Albo, se  l’affidamento è di particolare complessità, una o più sottosezioni principali in cui devono essere iscritti gli esperti da estrarre e per ciascuna di esse le eventuali sottosezioni equivalenti o subordinate, in coerenza con le previsioni della documentazione di gara, il numero di esperti da estrarre, in misura pari al doppio o al triplo degli esperti da nominare.

 

Documentazione di gara

L’ANAC rammenta come la documentazione di gara debba essere redatta fornendo le predette informazioni.

 

Fornitura della lista degli esperti estratti

L’ANAC, sempre attraverso applicativo e previa verifica delle informazioni inserite, fornisce alla stazione appaltante richiedente la lista degli esperti estratti sulla base dei criteri predefiniti in materia di numero di nomine, casualità e indipendenza dell’estrazione.

 

Nuova lista di esperti

Con  gli stessi principi di cui sopra può essere richiesta dalla stazione appaltante una nuova lista di esperti necessari alla costituzione o al reintegro della commissione nel caso in cui i componenti designati debbano essere sostituiti.

 

Pubblicazione della commissione

La stazione appaltante fornisce apposita comunicazione all’Autorità, tramite l’applicativo, dell’avvenuta pubblicazione della commissione sul sito della stazione appaltante.

Entro 3 giorni dalla nomina della commissione va comunicato all’Autorità tramite l’applicativo l’esito del sorteggio, la composizione della commissione e gli eventuali impedimenti che hanno escluso dal sorteggio esperti estratti o la eventuale mancata accettazione dell’incarico da parte di alcuni di essi.

 

Impedimento dei candidati designati

In caso di impedimento di uno o più candidati designati, ovvero in presenza di una causa ostativa, è possibile individuare sostituti mediante nuovo sorteggio pubblico.

Se i soggetti in lista non sono sufficienti, la stazione appaltante richiede all’Autorità un’integrazione alla lista dei candidati.

 

Informazione conclusione lavori

Entro 3 giorni dalla conclusione dei lavori della commissione la stazione appaltante ne dà informazione all’ANAC tramite l’applicativo.

 

Servizi a elevato contenuto innovativo

Nel caso di richieste relative a procedure per l’affidamento di  servizi e forniture di elevato contenuto scientifico tecnologico o innovativo, effettuate nell’ambito di attività di ricerca e sviluppo, la stazione appaltante indica, tramite l’applicativo, anche le caratteristiche di elevato contenuto scientifico tecnologico o innovativo, effettuate nell’ambito di attività di ricerca e sviluppo, dell’offerta da giudicare; i motivi per cui non può farsi ricorso alla selezione mediante estrazione degli  esperti selezionati con estrazione tra quelli presenti nelle sottosezioni dell’Albo; e i nominativi e le competenze degli esperti, iscritti all’Albo, proposti come commissari e l’eventuale numero e caratteristiche degli esperti esterni da sorteggiare.

 

Reiterata omissione

Ai fini delle sanzioni previste a carico dell’iscritto all’Albo si intende come reiterata omissione la mancata presentazione dei documenti ivi indicati per 3 volte.

 

Biennio

Sempre ai fini delle sanzioni previste a carico dell’iscritto all’Albo il “biennio” è da intendersi come quello composto dall’anno solare in corso e da quello ad esso precedente.

 

Operatività dell’albo

Come già anticipato in apertura di questo approfondimento, ai fini dell’iscrizione degli esperti, l’Albo dei Componenti delle Commissioni Giudicatrici è operativo dal 10 settembre 2018.

 

Estrazione degli esperti

Si ricorda in conclusione che ai fini dell’estrazione degli esperti, l’Albo dei Commissari di Gara è operativo, per le procedure di affidamento per le quali i bandi o gli avvisi prevedano termini di scadenza della presentazione delle offerte a partire dal 15 gennaio 2019.

Hai bisogno di una Polizza Professionale Geometra?

Calcola Preventivo

Valutazione media prodotto 5/5

Cosa ne pensi ?

Vota

?>